8 # Giordano Boscolo
gravatar
di Sabrina Minetti, 12 luglio 2012
Nome: Sabrina
Cognome: Minetti
Website: http://www.sabrinaminetti.com
Bio: Ha forma cubica, quindi sei facce, una con un occhio, una con due e così via sino a sei occhi; ma è dotata di poteri magici, quindi assume a suo piacimento le sembianze di un bipede alto m. 1.75, largo meno. In presenza di determinate condizioni è in grado di diventare invisibile. Soprattutto di giorno lavora come insegnante, progettista e ricercatrice di formazione. Soprattutto di notte scrive. Ha pubblicato il romanzo “L’isola dei voli arcobaleno” (Autodafé Edizioni).

8 # Giordano Boscolo

Un profilo sbasettato

Giordano Boscolo è uno scrittore padovano. Per Autodafé Edizioni ha pubblicato Le nausee di Darwin, amara e esilarante storia di lavoro precario: due ricercatori marini assunti a progetto per investigare sulle abitudine delle tartarughe caretta caretta nell’Adriatico, si ritrovano a convivere con un’invincibile nausea a bordo dei pescherecci chioggiotti, in compagnia di burberi e indimenticabili uomini di mare. A bordo di un peschereccio Giordano Boscolo c’è stato per davvero ed è grazie al suo passato di cercatore di tartarughe che è nato il suo romanzo. Racconti boscoliani sono anche nel suo blog http://finepercorsovita.wordpress.com/ e in Torno Giovedì. Boscolo è anche attore di teatro. Recita però anche fuori dai teatri, e non necessariamente a bordo di barche da pesca. Durante il recente Primo Festival della Letteratura di Milano, nella spettacolare cornice della Biblioteca Chiesa Rossa, Giordano ha tentato un esperimento mai osato prima nella storia della letteratura e della magia: far materializzare nel parco della biblioteca un peschereccio, con tanto di equipaggio, reti cariche di pesce e, ospiti a sorpresa, le beffarde e dispettose tartarughe, che nel suo romanzo mai si concedono al bene della scienza. Tentativo più che riuscito: non solo la lettura delle belle pagine scritte dal nostro ha ricreato nella periferia sud di Milano un’atmosfera così marina che più marina non si può, ma, a seguire, ha provocato un nubifragio che in pochi minuti ha letteralmente sommerso la città. Potere evocativo della narrativa. O forse monito divino? Non è da escludere, per uno che nel suo profilo Facebook, alla voce orientamento religioso scrive: da piccolo ho avuto il fuoco di Sant’Antonio. Qui lo abbiamo intervistato il giorno successivo. Perfettamente ripresosi dalle fatiche dell’esperimento, Giordano ci ha parlato del suo navigare (Padova – Milano,  lui la fa in barca), della sua alter ego Signora Giordy, di un portentoso rimedio antinausea e, pensate un po’, anche di argomenti frivoli, come il taglio delle sue basette.

Per vedere il video clicca qui.
 
[Sabrina Minetti]
 

@ Foto di NAYEEM

 

Se vuoi comprare Le nausee di Darwin di Giordano Boscolo, clicca qui.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

condividi su: TwitterTwitter FacebookFacebook